Fondazione Critica Liberale   'Passans, cette terre est libre' - Abbiamo scelto come logo la fotografia d'un autentico 'Albero della Libertà ancora vivente. È un olmo che fu piantato nel 1799 dai rivoluzionari della Repubblica Partenopea, Luigi Rossi e Gregorio Mattei, a Montepaone Superiore, paese dello Jonio catanzarese. La scritta &lequo;passans ecc.» era qualche volta posta sotto gli 'Alberi della Libertà' in Francia.
 
Direttore: Enzo Marzo

Dal 1969 la voce del pensiero laico e liberale italiano e della tradizione politica che difende e afferma le libertà, l'equità, i diritti, il conflitto.

"Critica liberale" segue il filo rosso che tiene assieme protagonisti come Giovanni Amendola e Benedetto Croce, Gobetti e i fratelli Rosselli, Salvemini ed Ernesto Rossi, Einaudi e il "Mondo" di Pannunzio, gli "azionisti" e Bobbio.

volume XX n.217-218 novembre-dicembre 2013

IX RAPPORTO SULLA SECOLARIZZAZIONE - III DOSSIER SULLE CONFESSIONI RELIGIOSE E TV - IV DOSSIER SULLE CONFESSIONI RELIGIOSE E TELEGIORNALI

INDICE

IX RAPPORTO SULLA SECOLARIZZAZIONE
259. silvia sansonetti, la secolarizzazione in italia
tabelle e grafici
.
III DOSSIER SULLE CONFESSIONI RELIGIOSE E TV
IV DOSSIER SULLE CONFESSIONI RELIGIOSE E TELEGIORNALI
272. felice mill colorni, si rafforza il monopolio televisivo
275. valeria ferro, un anno di televisione
tabelle e grafici
289. tempi di notizia dei soggetti confessionali
291. tempi di parola dei soggetti confessionali
294. focus su papa benedetto XVI
.
PAROLE, PAROLE, PAROLE
295. maria gigliola toniollo, cambiamento di immagine
297. enzo marzo, poche chiacchiere
299. carlo augusto viano, comunitarismo e secolarizzazione
nella chiesa
304. paolo bonetti, le illusioni di certi laici
306. valerio pocar, preconcetti antropocentrici
308. critica liberale, lettera a Papa Francesco
309. pierfranco pellizzetti, ora aspettiamo i fatti
311. sandro mancini, uno sprone per i protestanti
311. marcello vigli, francesco tenta una vera riforma
312. gaetano pecora, né forca né arco trionfale
313. carlo flamigni, che molli la presa
314. tommaso dell’era, teocrazia, diritti umani e abusi sui minori
319. mirella parachini, chi ha paura del farmaco
319. giovanna caltanissetta, il peso della tradizione cattolica
.
321. Indice dell’annata 2013
.
.
.
.
.
Il numero 217-218 di “Critica liberale” può essere acquistato anche on line attraverso il sito delle Edizioni Dedalo con transazione crittografata e protetta.
QUESTO FASCICOLO SUI DOSSIER LAICI, CHE COSTA 10 EURO,  SARA' INVIATO GRATUITAMENTE A COLORO CHE SI ABBONERANNO A CRITICA LIBERALE 2014 (35 EURO PER L'EDIZIONE CARTACEA E 20 EURO PER L'EDIZIONE DIGITALE)
Per maggiori informazione collegarsi al sito www.edizionidedalo.it



GLI STATI UNITI D'EUROPA

Dal 2003 "Critica liberale" pubblica il supplemento mensile
"Gli Stati Uniti d'Europa"

Diretto da:
Giulio Ercolessi, Francesco Gui, Beatrice Rangoni Machiavelli

 
newsletter

Iscriviti a RadioLondra
la newsletter di Critica

 
libelli

 
network






 
partner





 
home chi siamo cosa facciamo link cerca nel sito
Mauro Barberis, Daniele Garrone, Sergio Lariccia, Giancarlo Lunati, Federico Orlando, Claudio Pavone, Alessandro Pizzorusso, Stefano Rodotà, Gennaro Sasso, Carlo Augusto Viano, Gustavo Zagrebelsky

* Hanno fatto parte del Comitato di Presidenza Onoraria: Norberto Bobbio (Presidente), Vittorio Foa, Alessandro Galante Garrone, Italo Mereu, Paolo Sylos Labini.

Consulta i nostri testi cliccando sui libri:


 
15.04.2014

libero mercato

Lo spazio dei lettori.
Eventi, segnalazioni, convegni...

Volume XVIII n. 184 - febbraio 2011

L’ITALIA CAPOVOLTA. Il diritto è diventato rovescio. Il lavoro è sostituito dalla disoccupazione. I delinquenti governano al centro e alla periferia. L’opposizione è complice e invece di sconfiggere la maggioranza si auto infligge continue disfatte. Tocca a certa destra fare la sinistra, e la sinistra insegue la destra. Deputati eletti dai votanti di sinistra si vendono alla destra. I movimenti stanno fermi. Accogliamo (male) gli immigrati e i giovani sono costretti a emigrare fuori dal loro paese se vogliono studiare e lavorare. Sono morti i partiti e dilagano le cricche. L’Italia celebra la sua unità con i secessionisti al governo. Le parole si rovesciano nel loro contrario. L’Italia di Salvemini era “scombinata”, ora è capovolta. L’Italia è a testa in giù. Quando rialzerà la testa?

INDICE

TACCUINO
35. giulio manieri, se berlusconi non cade
36. giovanni la torre, le mistificazioni nel caso fiat

ASTROLABIO
41. marco contini, internet è viva
42. alessandro gilioli, assange nella provincia italia
43. emilio carnevali - pierfranco pellizzetti, senza libertà di scelta
45. filippo cristini, una grande rivoluzione passiva
47. alfredo capone, l’erezione cattolica

LO SPACCIO DELLE IDEE
50. giovanni la torre, veri economisti non marionette
51. heri dicebamus: norberto bobbio, l’antagonismo come condizione del progresso
53. la lezione: massimo la torre, la patria delle ombre 2

RUBRICHE
38. e se...: carlo augusto viano, il cerchiobottismo della chiesa
39. le vespe: nadia urbinati, la chiesa, i diritti e lo stato liberale
40. law & cyber: guido scorza, terrore per la trasparenza globale
48. diamo i numeri: mimmo càndito, l’italia cala ancora di quattro posti
49. la vita buona: valerio pocar, il diritto all’autodeterminazione
58. la bêtise: la lepre marzolina, le ragazze e i ragazzi del rag. spinelli


GLI STATI UNITI D’EUROPA
N. 20
5. francesco gui, l’europa? il pd non sa cosa sia
6. giovanni la torre, ancoràti all’europa
6. charles lemonnier, l’utopia di un precursore
8. crocodile: pier virgilio dastoli, la frittata e le uova di spinelli
8. crocodile: felice mill colorni, unione di democrazie o solo di stati sovrani?


« Torna alla pagina della rivista